Le armi
 

Un pilota dell aviazione militare automaticamente e' anche paracadutista?

GIulia 14 Lug 2015 00:42
CDO
Giulia
myocastor.coypus@gmail.com 21 Lug 2015 22:39
Il giorno martedì 14 luglio 2015 00:42:55 UTC+2, GIulia ha scritto:
> CDO
> Giulia

immagino che qualche lancio lo abbia fatto come parte della formazione ...
magari con incarico a terra no.

opinione mia eh ...

saluti, davide
Erg Frast_lab 22 Lug 2015 11:14
"GIulia" <far593@iperbole.bologna.it> ha scritto nel messaggio
news:mo1etf$pp5$2@virtdiesel.mng.cu.mi.it...
> CDO
> Giulia

Solo se il suo aereo si dimostra difettoso.

EF



---
Questa e-mail è priva di virus e malware perché è attiva la ******* avast!
Antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
GIulia 27 Lug 2015 03:30
> Solo se il suo aereo si dimostra difettoso.

Infatti era li che volevo parare, per utilizzare il seggiolino eiettabile
bisogna essere paracadutisti ?
Ad okkio no , perche da quello che leggono sono molti i piloti che svengono in
fase di eiezione e quindi il meccanismo e' tutto totalmente automatico,
ma non era certa.

Giulia
Sbrandauer 27 Lug 2015 11:40
Il 27/07/2015 03:30, GIulia ha scritto:
>> Solo se il suo aereo si dimostra difettoso.
>
> Infatti era li che volevo parare, per utilizzare il seggiolino
> eiettabile bisogna essere paracadutisti ?
No.

Il seggiolino eiettabile è un sistema d'emergenza per salvare la vita
del pilota, che effettivamente usa un paracadute per far atterrare il
pilota espulso nelle migliori condizioni possibili, ma dal punto di
vista tecnico l'eiezione di un pilota è MOLTO diversa dal lancio dei
paracadutisti.

Il pilota non può essere considerato paracadutista neanche per ciò che
riguarda il compito: il paracadutista è un militare dell'esercito il cui
scopo principale è comunque quello di operare a terra. L'aviolancio o
l'aviotrasporto costituiscono solo la fase preliminare all'impiego. Ciò
che caratterizza il paracadutista è più la capacità di operare dietro le
linee nemiche in condizioni di isolamento per acquisire obiettivi
strategici.

I piloti militari devono possedere al pari dei paracadutisti la capacità
di esfiltrazione, cioè di saper uscire dalle aree controllate da forze
avverse, ma al pilota abbattuto non è richiesto di acquisire obiettivi
una volta giunto a terra, cosa che invece costituisce il compito
specifico dei paracadutisti.
Sbrandauer 27 Lug 2015 15:20
Il 27/07/2015 13:41, Erg Frast_lab ha scritto:
> Veramente non si parlava nemmeno di parà come "corpo militare", ma di
> paracadutista in genere, ovvero della sua versione civile.
> Questa mania di vedere tutto color kaki... Mah!
Beh, il titolo del post è "Un pilota dell aviazione *militare*
automaticamente e' anche paracadutista?", di un bel color kaki, direi.

> Ci vorrebbe davvero lo psicologo in questo NG.
Concordo pienamente. Coadiuvato magari da un buon oftalmologo.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Le armi | Tutti i gruppi | it.hobby.armi | Notizie e discussioni armi | Armi Mobile | Servizio di consultazione news.